Gli Inude aprono la quattordicesima edizione del SEI Festival

Un’amicizia d’infanzia perduta e poi ritrovata in un piccolo bilocale di Milano grazie alla musica. Nasce da questa scintilla l’elettronica calda, soul e romantica degli Inude, trio pugliese affermatosi negli ultimi cinque anni tra le realtà indie più interessanti del panorama italiano. Giacomo Greco(Programming/Voce/Chitarra/Synth), Flavio Paglialunga (Voce/Percussioni /Piano/Synth) e Francesco Bove(Dubmaster & more) saranno protagonisti il 18 luglio prossimo sul palco del SEI Festival al Castello Volante di Corigliano d’Otranto (Le).

Sin dal 2014 gli Inude propongono un sound internazionale cantando in inglese e ispirandosi ai mood elettronici tipici del nord Europa, ma anche al folk, alla black music e persino alle tradizionali pizzica e taranta, le cui sonorità li hanno inevitabilmente circondati sin da piccoli e dalle quali in qualche modo si sentono influenzati.

Nel 2016 esce Love Is in the Eyes of the Animals (PanoramaMusiqueRecs), EP che colpì per la capacità di contaminare con stile il calore del soul con l’algida raffinatezza dell’elettronica, strizzando l’occhio al pop senza che ciò soffocasse l’anima indie, crepuscolare e sperimentale.
Un equilibrio raro e prezioso frutto dell’unione profonda dei tre background musicali che compongono gli Inude: tre scrittori, tre producers, tre impronte personali ma condivise per creare un’alchimia unica capace di raccogliere oltre mezzo milione di ascolti in streaming, importanti critiche e recensioni e un tour europeo di oltre 80 date. Una tournée durata oltre un anno e mezzo, durante la quale il processo creativo si è inevitabilmente interrotto.

Nel 2018 gli Inude avvertono l’esigenza di fermarsi a riprendere fiato. E carta, penna e chitarra alla mano, nasce il singolo “svolta” Baloon, che raccoglie il meglio dell’EP d’esordio ma se ne distacca aprendo un varco verso il futuro. I tre decidono di affittare per quattro mesi una cascina nel bosco sui colli delle Marche, dando vita a un’esperienza di condivisione intima ed energetica. L’elettricità del contesto e dalla particolare situazione affettiva – tre storie d’amore che iniziano, finiscono o vanno in crisi – crea il filo conduttore amoroso e al tempo stesso il titolo del nuovo album. Clara Tesla, infatti, è sia l’espressione coniata per descrivere il sentimento che li accomunava, sia il nome dato a una gatta randagia dal pelo elettrostatico, spuntata dal bosco e poi adottata.

A Baloon seguono poi By The Oceanrecensito come “il singolo perfetto” -, la delicatezza sussurrata e crescente di Sleep, il groove oscuro di So Easy e Shadow Of A Gun con la presenza di Roy Paci, Redi Hasa della Einaudi orchestra (violoncello), Alfonso Greco (corno), Vito Scavo (trombone), Claudio Arcoraci (genis), Francesco Tritto (eufonio) e Alessio Anzivino (tuba).

Tutti singoli inclusi tra le 9 tracce che compongono Clara Tesla, primo LP degli Inude uscito nel 2019: un viaggio lento ma intenso, da fare quasi in apnea tra arrangiamenti elettronici, melodie pop e uno sfondo nu-soul. Pezzo forte dell’album è Ivy: nato durante un viaggio di ritorno in treno, è una chiara metafora dell’amore che, come l’edera, avvolge l’albero e se lasciata incolta finisce per soffocarlo.

Dopo lo stop forzato del Clara Tesla Tour causa pandemia, le atmosfere sognanti, l’intensità dei testi, la morbidezza dei suoni e la malinconia digitale impastata col suono di strumenti classici degli Inude vi aspettano – con una nuova formazione live – sul palco del Castello Volante il 18 luglio, prima data ufficiale del SEI Festival 2020: riprendiamo da dove avevamo interrotto.

Dopo aver affrontato il lockdown con il format web #SeiACasa, il SEI Festival, ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati, proporrà una ricca stagione estiva con, tra gli altri ospiti, Vinicio Capossela, Giovanni Truppi, Giardini di Mirò, Napoli Segreta, Beatrice Antolini, Erica Mou, Inude, Les contes d’Alfonsina.

Sponsor: Vini Garofano, Vestas Travel e Agenzia Tecnocasa Lecce – Via Taranto.
Media Partner: Radio Wau, Radio Sonar, RKO, Alpaca Music, Le Rane e Sei tutto l’indie di cui ho bisogno.

Posti limitati! La prevendita dei biglietti è già disponibile su Dice.Fm cliccando qui!

➡️ Info seifestival.it
📧 info@seifestival.it