C’è tempo sino al 15 maggio per partecipare al Premio Jazz Nicola Arigliano e al ConcorsoSalento Cantestate che rientrano nella variegata programmazione della rassegna “Città della musica”. Dal 22 al 24 giugno a Squinzano, in provincia di Lecce, torna  infatti la manifestazione organizzata dal Comune di Squinzano con la direzione artistica di Pino Lagalle dell’agenzia Ribalta e realizzata in collaborazione con altri partner pubblici e privati. La rassegna – che si concluderà con l’assegnazione del Premio Vigna d’Argento, realizzato dal maestro Ugo Malecore, scomparso nel 2013 all’età di 92 anni – vuole celebrare Squinzano come città della musica che nel corso del novecento ha visto crescere e affermarsi la grande tradizione bandistica (rappresentata soprattutto nel periodo diretto dai fratelli Ernesto e Gennaro Abbate) e il grande jazz con il concittadino Nicola Arigliano. Nelle precedenti edizioni “Città della musica” ha ospitato, tra gli altri, Stefano Bollani, Enrico Rava, Peppe Vessicchio, Albano, Christian Meyer, Enrico Capuano. Quest’anno il programma sarà incentrato sulla musica del Salento con la partecipazione del sassofonista Raffaele Casarano (direttore artistico del Locomotive Jazz Festival), del violinista e compositore Alessandro Quarta, del frontman dei Sud Sound System Nandu Popu, del cantante Antonio Ancora, della pianista e cantante Carla Petrachi e di tanti altri ospiti che si esibiranno in Piazza San Nicola.

Entro il 15 maggio gruppi, solisti, cantautori potranno dunque iscriversi al Premio riservato a giovani musicisti jazz e a SalentoCantaestate, dedicato a canzoni inedite ed edite. I  finalisti si esibiranno durante le serate della rassegna. Tutte le informazioni e il regolamento sul sito www.cittadellamusicasquinzano.it