Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 15/03/2017
19:30

Luogo
Staisinergico

Categorie


Mercoledì 15 marzo lo spazio coworking Staisinergico di Racale (Lecce) ospita dalle 19.30 “Malati di serie”, una serata dedicata alle serie Tv. Ad animare il dibattito assieme al giornalista e blogger Luca Salici, proprio gli appassionati della serialità che ormai spopola sul web, sulla tv generalista, su Sky e su Netflix. Un appuntamento di cultura e intrattenimento inserito nella rassegna “Frittura mista – le nostre serate leggere” che l’associazione ha lanciato poche settimane fa. L’ingresso è gratuito; durante l’evento aperitivo di autofinanziamento a cura di Staisinergico.

«Abbiamo partecipato come partner all’organizzazione del TubeFest più di un anno fa, il festival sulle serie web organizzato a Lecce con Terra del Fuoco Mediterranea e Apulia Film Commission, che speriamo torni con una seconda edizione», spiegano da Staisinergico. «Da quel momento da più parti ci è arrivata la richiesta di creare un altro momento di confronto sul fenomeno delle serie, allargando la riflessione alle serie tv. Da qui l’idea di costruire una serata in cui i veri protagonisti siano proprio i fruitori appassionati, che meglio di chiunque altro possono raccontare il fenomeno dal punto di vista più interessante: quello di chi non riesce a uscire dal tunnel».

Tanta ironia e autoironia, quindi. Ma anche racconto e analisi delle diverse serie, senza limiti di genere o di produzione: dalle comedy alle horror, da quelle a tema politico ai fantasy. Nessun esperto di linguaggi o di regia dunque, nessun accademico, ma una sorta di gruppo di auto-aiuto guidato da cinque primi appassionati, che lanceranno la proiezione di alcune scene cult delle serie più amate, raccontando il modo in cui le hanno scoperte e amate. Ovviamente tutti potranno intervenire, integrare, fare il proprio “coming-out”.

“Ciao a tutti, sono Davide, e non vedo una serie da 14 ore”. Potrebbe funzionare più o meno così.

Informazioni: info@staisinergico.it

Ufficio Stampa